La filosofia

La filosofia di EXPOTECNICA si presenta come innovativa ed unica nel suo genere sull’intero panorama mondiale, forte di alcune caratteristiche basilari che ne esalteranno l’importanza su scala internazionale.

Presso la sede museale verrà illustrata la storia dell’auto da competizione attraverso l’evoluzione e lo sviluppo tecnologico subito dai suoi singoli componenti.

Questa esposizione prevederà una selezione scientifica di numerosi elementi meccanici, ma solo quelli realmente rappresentativi della evoluzione tecnica della vettura da competizione, espressa nelle sue differenti formule sportive.

La modalità espositiva sarà notevolemente interattiva, non limitandosi alla pura visione dell’oggetto esposto, ma sarà in grado di fornire al visitatore, su suo specifico desiderio, informazioni tecniche aggiuntive e maggiormente dettagliate sul componente preso in esame, mediante l’utilizzo multidisciplinare di tecnologie informatiche evolute, supporti fotografici, filmati, interviste con progettisti, schede tecniche, eccetera.

Ampio risalto verrà dato a quello che viene definito come il “Settore tecnologie” dedicato all’evoluzione subita dalle differenti tecniche di costruzione, non in maniera disomogenea, ma illustrate con rigore mediante un preciso percorso, che si svilupperà in chiave di lettura storica.

EXPOTECNICA diventerà quindi a pieno titolo una vera, preziosa ed unica “Fonte di informazioni” tecno-scentifiche accessibile attualmente solo attraverso la consultazione di pubblicazioni specialistiche che però hanno la notevole limitazione di trattare l’argomento in questione in maniera strettamente verticale e quindi limitativa. Inoltre su molte tematiche risulta assai difficile reperire informazioni dettagliate anche attraverso la consultazione di questa editoria specialistica. Tuttavia il criterio espositivo non dovrà essere visto come la solita sterile raccolta di materiale d’epoca tecnicamente superato, ma proprio come luogo di interscambio di conoscenze ed informazioni per arricchimento tecnico culturale. Un patrimonio di conoscenze storiche che diventerà una base di partenza per scambiare spunti e riflessioni su quanto è stato sviluppato e sperimentato tecnologicamente sull’auto da competizione in stretto collegamento su quanto si sta facendo nel presente e su quanto si svilupperà come ricerca e innovazione in un prossimo futuro.

In questa veste EXPOTECNICA rappresenta a pieno diritto e su scala internazionale, una notevole esposizione con finalità didattiche, ma che riveste anche un importante ruolo di “volano” per il recupero di una complessa cultura tecnica, unita indissolubilmente a doppio filo alle vicende storiche delle persone che l’hanno vissuta, che altrimenti andrebbe inevitabilmente disgregata o peggio irrimediabilmente dispersa.

Per questa ragione EXPOTECNICA non vuole essere un luogo “chiuso” o peggio un monumento all’ingegno che nasce già “polveroso”. Desidera rappresentare un potente “collante” che possa unire saldamente tutta la filiera dei numerosi operatori professionali, gli studi di progettazione, i consulenti tecnici, ma anche i semplici appassionati, collegandolo direttamente con tutti centri di cultura tecnica costituiti dalle importanti Università, dalle scuole di settore, dai Centri di Ricerca e di Innovazione Tecnologica.

Con questa altissima validità scientifica e quindi con un notevole valore di spessore culturale diventa implicitamente un eccezionale “Veicolo” promozionale per tutte le industrie che operano in questo settore ad alta tecnologia.
Presso la sede museale di EXPOTECNICA verranno organizzate attività collaterali, anche con caratteristiche monografiche, che renderanno ancor più “dinamico” questo luogo pieno di storia e di cultura, quali convegni, conferenze, tavole rotonde, raduni, eccettera

Con queste caratteristiche di impostazione e con una sede riconosciuta in ambito internazionale come la “Culla della Motoristica” ad alta prestazione, EXPOTECNICA, nasce già come entità totalmente differenti dai numerosissimi e prestigiosi musei dedicati all’auto e si presenta come unicità a livello mondiale, pur mantenendo una stretta sinergia, con tutte le svariate forme di collaborazione e di interscambio, con tutti gli attuali musei del settore.

 

English version